Nel 2002 alcuni amici - tra cui il sottoscritto - decisero di dare vita ad un GRUPPO CULTURALE col nome di "BOTTEGA DELL'ARTE", spinti dal desiderio di dare un impulso alla lingua e alla cultura italiana.

Era l'anno in cui la moneta unica, l'Euro, vide la luce e pochi tentativi, quasi nulli, erano stati fatti per rappresentare l'Italia a Bruxelles, dal punto di vista culturale. Nasce così www.bottegarte.eu sottoforma di associazione culturale senza scopo di lucro e senza nessun legame di tipo ideologico, politico e religioso, ma con l'unico scopo di voler affermare e preservare quel sentimento di appartenenza e d'identità nazionale attraverso la lingua, la cultura e le arti italiane.


Quasi subito avviene anche la fusione e la collaborazione con un'altra associazione "Il Cerchio Magico", animata dagli stessi ideali.

Quando si parla di lingua, non ci si riferisce soltanto alla grammatica, ma anche e soprattutto al modo di agire, di comportarsi, di essere, perché una lingua rappresenta un patrimonio irripetibile di parole, di cose, di persone, di sentimenti, di conoscenze, di vita.

Fa parte di noi, delle nostre origini; indica la nostra identità di popolo e di persone. Conoscere, conservare e diffondere la lingua italiana attraverso la sua arte e la sua cultura è un impegno ed una responsabilità non solo istituzionale, ma anche e soprattutto individuale.

Per raggiungere tali obiettivi...
... il “gruppo” si è impegnato ad organizzare rappresentazioni teatrali, concerti, 'recital', esposizioni, salotti e premi letterari. Tutte queste attività sono completate da un servizio d'informazione giornalistica di cultura e vita italiana attraverso l'invio telematico e gratuito de "Il Botteghino" che i nostri affezionati lettori conoscono bene.

Quasi contemporaneamente, in seno al nostro gruppo è stata creata anche una compagnia teatrale: "BottegaMagica".

Da qui è nata l'idea di rappresentare i classici in maniera ironica e divertente, sottoforma di benevoli satire: un modo diverso per apprendere ed appassionarsi alla letteratura italiana.
Si è iniziato col mettere in scena alcuni episodi della vita di Dante e Petrarca; abbiamo continuato con il “Decamerone” del Boccaccio e “I Promessi Sposi” di A. Manzoni.
Si è passati poi ad un genere teatrale che mai fino ad ora, nella società belga in cui viviamo, nessun ‘gruppo italiano' aveva esplorato: il 'cabaret - pasta teatro', con la realizzazione di serate a tema attraverso divertenti sketch.

Un'altra sfida è stata rappresentata dall'appuntamento con il 'thriller' "Una sera in giallo", un misto di 'suspens' e 'humour', interagendo con
il pubblico che collabora all'identificazione del colpevole. La produzione continua con "Carosello d'Amore", un omaggio e un ricordo di quel famoso spazio pubblicitario 'Carosello' che per 20 anni (dal 1957 al 1977) ha attirato l'attenzione di grandi e piccini, una serie di 'sketch' sul rapporto di  coppia.

Ma chi vuol saperne di più, può visitare il nostro sito internet www.bottegarte.eu.

Dopo il successo de "L'INCIDENTE" nel 2011, ci presentiamo ora al grande pubblico...

AL TEATRO "BOZAR" DI BRUXELLES
8 e 9 GIUGNO 2012 con la nostra nuova produzione, una commedia brillante in due atti dello stesso autore, Luigi Lunari, (adattata da chi vi scrive)
"UN TRANQUILLO WEEK-END DI FOLLIA"
(inizio spettacolo ore 20:00)

 

Autore: Vito Laraspata

In collaborazione con: "IL BOTTEGHINO, rivista d'informazione di vita, lingua e cultura italiana, edita in Belgio"

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS